Palazzo d'Estate

Il Palazzo d'Estate di Pietro il Grande è una delle primissime costruzioni della città di San Pietroburgo.

 Il palazzo a due piani fu costruito su progetto dell'architetto Domenico Trezzini nel 1710-1714. La composizione architettonica è la stessa per ogni piano: sei sale in ciascuno, una cucina, un corridoio e la stanza per gli attendenti e le damigelle di turno. Al pianterreno si trovavano le stanze di Pietro, al primo piano invece quelle di Caterina, sua moglie. Ci sono pervenute in ottime condizioni la cucina piastrellata di maioliche, il vestibolo decorato da incisioni artistiche al pianterreno, l'arredamento dello Studio verde al primo piano, le stufe di maiolica e le pitture dei soffitti. La collezione esposta comprende diversi capì dì vestiario di Pietro I, nonché i torni costruiti all'epoca petroviana.

Oltre al palazzo, nel Giardino d'Estate ci sono altre costruzioni degne di nota, come ad esempio la Casa del caffè (architetto Carlo Rossi, 1826) e la Casa del tè (architetto Ludovick Char-lemagne, 1827).

L'entrata sud del giardino è coronata nel 1839 da un bellissimo vaso decorativo su un basamento di porfido rosso cupo, alto in tutto 4,85 metri, eseguito a Àlvoalen, Svezia. Fu regalato a Nicola I dal re svedese Carlo-Giovanni. Lo scultore Pétr Klodt eresse nel 1855 nel giardino il monumento al celebre favolista russo Ivan Krylov.

San Pietroburgo è la seconda città della Russia per dimensioni e popolazione, con circa 5 milioni di abitanti. Si può considerare la metropoli più a nord del mondo.

Abitanti: 5 197 114
Fondata : 1703
Fuso orario : UTC+4
Distretto federale : Nordoccidentale
Prefisso : (00 7) 812
Codice postale : 190000-199406
Nome antico : Petrogrado (1914-1924)
Nome antico : Leningrado (1924-1991)