San Pietroburgo - Cosa Vedere? - Cavaliere di bronzo

Il famoso Cavaliere di bronzo di San Pietroburgo, il monumento a Pietro il Grande opera dell'insigne scultore francese Etienne Falconet.

In quest'opera Fal-conet cercò di rappresentare l'idea dell'«assolutismo illuminato» formulata dagli enciclopedisti francesi. Il monumento raffigura il monarca che guida il paese sulla via del progresso. Pietro I, con il capo cinto di una corona di alloro, è colto nel momento in cui arresta la corsa del suo cavallo, sottomettendolo alla propria ferrea volontà. La rupe simboleggia gli ostacoli superati, la serpe calpestata rappresenta la sconfitta del male. Sul piedistallo, un blocco di granito fatto a guisa di onda di mare, leggiamo la laconica scritta in russo e latino: «A Pietro Primo - Caterina Seconda». La data, 1782, è l'anno d'inaugurazione del monumento.

Falconet lavorò con molto entusiasmo: a sua disposizione aveva i migliori cavalli delle scuderie di corte. I cavalieri a briglia sciolta saltavano su un modello del piedistallo del futuro monumento e vi fermavano di colpo il cavallo. Lo scultore fissava scrupolosamente ogni movimento, ogni muscolo. Finalmente, Falconet trovò la posizione per la figura del cavallo. Un generale, bravo cavaliere, che assomigliava a Pietro I per statura, posò per lo scultore.

Merita una menzione particolare anche Jeanne-Marie Collot, allieva di Falconet, alla quale si deve la testa del cavaliere. Il famoso scultore Fèdor Gordeev fu l'autore della serpe. Durante la fusione del monumento in bronzo successe un grave imprevisto: il metallo bollente si sprigionò dal tubo d'argilla e nella officina cominciò un incendio. Falconet sicuro che tutto il suo lavoro di molti anni fosse perduto fuggi via. Ma il bronzista-fonditore Chajlov conservò il sangue freddo e, togliendosi i vestiti, tappò la fessura del tubo, spargendovi sopra dell'argilla, e portò a termine la colata del monumento.

Non poche difficoltà furono connesse al trasporto della rupe per il piedistallo a Pietroburgo. Un monolito adatto fu trovato nei pressi della città, nel villaggio di Lachta. Vuole la leggenda che Pietro I salisse di frequente su quella rupe per ammirare la periferia della città. Il monolito pesava 1.600 tonnellate, e trasportarlo a Pietroburgo sembrava un'impresa impossibile ... Un fabbro russo invece vi trovò una soluzione molto originale: la roccia fu sollevata con delle leve, messa su una piattaforma di tronchi che, fatta rotolare su palle di bronzo dentro guide scanalate sino alla riva del Golfo di Finlandia dove fu imbarcata su una chiatta costruita appositamente e trasportata a Pietroburgo, in piazza del Senato.

San Pietroburgo è la seconda città della Russia per dimensioni e popolazione, con circa 5 milioni di abitanti. Si può considerare la metropoli più a nord del mondo.

Abitanti: 5 197 114
Fondata : 1703
Fuso orario : UTC+4
Distretto federale : Nordoccidentale
Prefisso : (00 7) 812
Codice postale : 190000-199406
Nome antico : Petrogrado (1914-1924)
Nome antico : Leningrado (1924-1991)