Palazzo Michajlovskij - Museo Russo

Il Palazzo Michajlovskij, costruito per il fratello di Nicola I, Michail (architetto Carlo Rossi,1819-1825).

La parte principale del palazzo si trova in fondo al cortile centrale, formato dai locali di servizio sporgenti in avanti. Un'alta cancellata in ferro battuto separa il cortile dalla piazza ed e considerata una delle migliori opera, in materia. È intercalata da tre cancelli} con dei piloni decorati su tematica militare. Sotto il portico centrale a otto colonne passavano le carrozze per arrestarsi davanti al portone del palazzo. Al portone conduce anche un ampia scalinata, decorata con figure bronzee di leoni (riproduzioni di originali antichi). Ai lati del porti col sopra I alto pianterreno, tra le finestre arrotondate del primo piano sono col| locate delle colonne e semicolonne corinzie. Stando ad una testimoniarli dei contemporanei dell'architetto, Rossi riteneva che il Palazzo Michajlovskij nelle sue sembianze esteriori dovesse ricordare il Louvre. La parte principale del palazzo che fungeva da residenza per Michail, ha due piani come pure le ali, ma si evidenzia strutturalmente, in quanto in altezza supera quasi di due volte i locali laterali di servizio.

Al di là del palazzo fu piantato un parco in cui dalla parte della Mojka fu costruito un grazioso padiglione (progetto di Rossi), dal quale si va verso il fiume attraverso una terrazza di granito fornita di una cancellata in ferro battuto e di scale.

Nell'allestire le facciate del palazzo a del suoi interni si fece molto ricorso «Un scultura. Il vestibolo, la scalinata nobile e la Sala bianca, pervenuteci nel loro allestimento originario, sono Ita I migliori esempi del classicismo russo. Negli anni 1890 il palazzo subi Dimmi rifacimenti per diventare sede dal Museo Russo, aperto al pubblico dal 1891. Al pari della Galleria statale Tretjakov di Mosca, il Museo Russo è considerato una delle massime raccolte dell'arte russa. La visita del Museo Russo è oggetto dell'itinerario n. 9.

Il Palazzo Michajlovskij divenne il centro del nuovo complesso architettonico. Ad est Rossi fece aprire la via Sadovaja (dei Giardini) che arrivava fino al Campo di Marte. Poi apri un'altra strada parallela al Corso Nevskij, denominata via Inzenernaja (degli Ingegneri). Parte di questa via ad est fu occupata da edifici amministrativi, che furono però abbattuti nel primissimo Novecento per dare spazio all'edificio dell'attuale Museo statale di etnografia dei popoli de la Russia (1902-1911).

La collezione del museo offre un panorama della vita e della cultura delle diverse etnie sovietiche, fa comprendere i radicali mutamenti avvenuti in seguito alla politica nazionale leninista. Si tratta del più importante museo sovietico in materia. Fondato nel 1901, inizialmente non era che un settore del Museo Russo, mentre dal 1934 diventa un museo specializzato.

San Pietroburgo è la seconda città della Russia per dimensioni e popolazione, con circa 5 milioni di abitanti. Si può considerare la metropoli più a nord del mondo.

Abitanti: 5 197 114
Fondata : 1703
Fuso orario : UTC+4
Distretto federale : Nordoccidentale
Prefisso : (00 7) 812
Codice postale : 190000-199406
Nome antico : Petrogrado (1914-1924)
Nome antico : Leningrado (1924-1991)