Cascata dei leoni

La cascata dei leoni, legata compositivamente all’Ermitage di Peterhof (San Pietroburgo), comparve nel Parco Inferiore soltanto nel 1799-1800.

L architetto Andrej Voronichin la sistemò non sul pendio della montagna ma sullo spiazzo tra i viali Berèzovyj e Marlinskij. Sul muricciolo di pietra c’erano otto vasi e le figure Ercole e Flora, sostituite un anno dopo da due leoni “guardiani ”. L’acqua dai vasi cadeva nella vasca superiore di forma rettangolare e dopo confluiva nella vasca inferiore lungo due gradini.

Nel 1854-1855 l’architetto Andrej Stakensnejder ricostruì la cascata di Voronichin. Egli mise su uno zoccolo di granito, che ripeteva in piano la vecchia cascata, 14 colonne di otto metri di ordine ionico. Esse furono ricavate da monoliti di granito grigio scuro, mentre le basi e i capitelli da marmo bianco di Carrara. Vicino al colonnato c’erano leoni di bronzo dalle cui fauci zampillavano le fontane.

San Pietroburgo è la seconda città della Russia per dimensioni e popolazione, con circa 5 milioni di abitanti. Si può considerare la metropoli più a nord del mondo.

Abitanti: 5 197 114
Fondata : 1703
Fuso orario : UTC+4
Distretto federale : Nordoccidentale
Prefisso : (00 7) 812
Codice postale : 190000-199406
Nome antico : Petrogrado (1914-1924)
Nome antico : Leningrado (1924-1991)